RACCOMANDAZIONI D'USO

Creative Commons License

Le vignette di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.
L'utilizzo non a scopo di lucro, salvo espressa autorizzazione dell'autore, è consentito citando la fonte o creando un link a questo blog.

venerdì 31 luglio 2015

mercoledì 29 luglio 2015

BEVETENE TUTTI


Il Senato respinge la richiesta di arresto del Senatore Azzollini.   L'esponente dell'NCD evidentemente dopo le suore riesce a convincere anche il PD.

martedì 28 luglio 2015

NUOVA SANITA'


Si va verso la fiducia al decreto che prevede cospicui tagli alla Sanità.
Ben vengano interventi tesi realmente a razionalizzare una delle spese più cospicue ed incontrollate del bilancio Statale.
Non pare invece che si metta mano almeno alla centralizzazione degli acquisti vera fonte di costi ( e di guadagni) dopo che la famigerata modifica dell'articolo quinto ha dato via libera agli appetiti delle Regioni cancellando di fatto il diritto ad una Sanità pubblica uguale per tutti.
Attendiamo gli esiti dell'impatto.

domenica 26 luglio 2015

MAL VISTO COME L'IMU IN CHIESA


Dura reazione della Chiesa Cattolica alla sentenza della Cassazione che obbliga le Scuole Parificate a pagare l'IMU.
La questione dell'equiparazione fiscale per le attività non religiose   è una di quelle che proprio non va giù al Vaticano.

sabato 25 luglio 2015

STRABISMO


Erdogan rompe gli indugi e decide di collaborare con la coalizione anti ISIS bombardando le posizioni dello Stato Islamico ma qualche bombetta gli scappa anche verso le postazioni curde del PKK impegnate nelle stessa difesa contro le forze del Califfato. 
(votable su CARTOONMOVEMENT)

A BUON ASCOLTATOR ...


Nel provvedimento sulle intercettazioni, approvato in Commissione, spunta l'ombra della galera per chi utilizzasse le intercettazioni ambientali in modo improprio. Pena prontamente considerata eccessiva anche dal Ministro Orlando che promette revisioni più moderate in Parlamento ma che intanto preparano la strada. La necessità di una seria normativa a tutela della riservatezza non sembra potersi disgiungere dalla tremenda voglia di eliminare uno dei più validi strumenti di lotta alla corruzione.

venerdì 24 luglio 2015

L'OSSO


C'è chi ritiene il referendum indetto da Tsipras una mossa sbagliata.
E' probabile che lo sia stata ma solo perchè qualcuno non aspettava altro. Oggi un post su fb di Marina Lalovic riporta la prima pagina di un giornale serbo con il titolo "Syriza delenda est" e a me ha fatto invidia non aver trovato un titolo così azzeccato per la mia vignetta http://humour-ugb.blogspot.it/2015/07/te-la-do-io-la-sinistra.html.
Il ricorso al referendum è senza dubbio ricco di pericoli ed incognite ma si crede veramente che questa Europa possa  essere cambiata per gentile concessione delle classi politiche che di fatto la governano?
Una consultazione seria dei cittadini europei, magari dapprima solo a titolo appunto consultivo, sul tipo di società a cui tendere non sarebbe intanto un bel passo e un bell'input per il Parlamento Europeo?

giovedì 23 luglio 2015


Primo Capo di Governo in  visita Israele dopo i discussi accordi USA/IRAN sul nucleare Renzi si destreggia tra l'esigenza di non urtare nessuno. In effetti un compito estremamente difficile per cercare di mettere insieme l'indiscussa solidarietà con Israele, l'amicizia con Obama e gli appetitosi sviluppi commerciali con Theeran.
(votabile si CARTOONMOVEMENT)

lunedì 20 luglio 2015

IL FAMOSO TRUCCO


Il noto prestidigitatore Renzi tenta nuovamente il famoso numero del taglio delle tasse sulla casa.
Gli riuscirà nuovamente. Difficile a dirsi, il trucco ormai è sgamato ma la platea ama crederci e applaude molto facilmente.

venerdì 17 luglio 2015

ARBITRATO POETICO


Mi permetto di parafrasare il titolo della bellissima poesia di Wystan Hugh Auden per richiamare l'attenzione sulla triste e purtroppo per certi versi ridicola dei due marinai incappati nella "giustizia" indiana.
Per carità, non è che non ci abbiamo messo anche del nostro.
Gli onori tributati da Napolitano al loro primo rientro in Italia come fossero stati degli eroi in una vicenda poco chiara ma che comunque era costata la vita a due pescatori, non credo sia mai andata giù all'India.
Tralascio le penose successive fasi delle trattative che oggi comunque sfociano nella richiesta di un arbitrato internazionale che probabilmente era la strada più corretta da percorrere.

martedì 14 luglio 2015

IL MODERATORE


Questa è esattamente di due anni fa.
Rouhani mi ispirava una certa fiducia sulla reale volontà di aprirsi di più al mondo occidentale iniziando dalla moderazione della corsa all'atomica.
Ieri si è concluso un accordo storico non solo grazie Obama ma con il contributo positivo di altre potenze mondiali tra cui la Russia di Putin.
La fine delle sanzioni in cambio dello stop all'arricchimento dell'uranio probabilmente sconvolgerà ulteriormente il mondo dei produttori di petrolio (In realtà penso che diminuirà le tangenti di chi ha continuato a fregarsene dell'embargo (e questo è già positivo) ma metterà in moto anche i processi commerciali bloccati dall'isolamento di una enorme Nazione.
Scontati i timori e le proteste da parte di Israele che tuttavia, a mio avviso, non può continuare nel mantenimento della sua politica di pace armata senza scommettere per una volta in un futuro diverso.
Saremo sempre tutti a fianco di Israele per difendere i suo diritto ad esistere ma forse era il momento di porre in dubbio l'efficacia della sua intransigenza politica.
(votabile su CARTOONMOVEMENT)

lunedì 13 luglio 2015

LA DONNA DEL BANCO DEI PEGNI


La vicenda Greca mi ricorda un po' anche la famosa commedia di Shakespeare "Il mercante di Venezia" e a voi?
(votabile su CARTOONMOVEMENT)

domenica 12 luglio 2015

IL FENOMENO ESTIVO DELL'ABBANDONO

.
Li abbiamo voluti con noi, ci sono stati molto utili, e adesso? Non si possono abbandonare così gli amici.
Senza contare che non sappiamo in che mani possono finire.
(votabile su CARTOONMOVEMENT)

venerdì 10 luglio 2015

LA COLONNA INFAME


Oggi ci sarebbe da piangere.
Sono 20 anni dal genocidio di più di 8000 giovani bosniaci compiuto dai criminali agli ordini del comandante Mladic e con gli occhi chiusi, se non addirittura con il COLPEVOLE coinvolgimento dell'ONU, come  aluni documenti sembrano oggi dimostrare.
Resta il pianto di migliaia di madri per un dolore insanabile, resta l'indignazione spero di molti, resta ancora un territorio seminato di mine ancora inesplose (reali e figurative) che tutti i riesponsabili, ONU per prima, dovrebbero cercare di risanare.

LA BOLLA


Scoppierà la bolla finanziaria cinese? O il sistema "comunista" riuscirà a risolvere un problema eminentemente capitalistico e finanziario?
Un bel giallo per le vacanze.
(/votabile su CARTOONMOVEMENT)

mercoledì 8 luglio 2015

INTANTO NEI SALOTTI BUONI...


Sono quasi certo che alla fine la Grecia verrà salvata e mi dispiacerebbe seriamente sbagliare.
L'unico dubbio è che così si salverebbe anche la scelta di dar più voce al popolo

lunedì 6 luglio 2015

CHEESE !


Il democraticissimo "NO" greco è sicuramente una sconfessione della politica  di austerity portata avanti dalla UE. 
Si sente sempre più il bisogno di una unione politica che di fatto non esiste.
Sicuramente servono anche le importanti decisioni sulla sicurezza alimentare e sugli altri innumerevoli dettagli necessari alla libera circolazione delle merci ma altre sono quelle che l'Europa Unita dovrebbe prendere.

sabato 4 luglio 2015

TE LA DO IO LA SINISTRA


Concordo con Grillo sul fatto che il ricorso al referendum sia una scelta coraggiosa e democratica.
L'incauto Tsipras (forse) non aveva valutato il fatto che non erano certo le difficoltà greche a restituire i prestiti a preoccupare la troika.
Che vinca il SI o che vinca il NO è possibile che la necessità di raggiungere un accordo faccia solo una vittima.
(votabile su CARTOONMOVEMENT)

giovedì 2 luglio 2015

STARGREXIT


Salto nel buio o salto nel futuro?
Il Referendum greco sarà veramente una svolta per l'Europa?
A mio avviso lo sarà se la UE non considererà l'eventuale vittoria del NO come un a lesa maestà ma prenderà atto che è l'intera Unione a necessitare di riforme e non solo la Grecia.
(votabile su CARTOONMOVEMENT)

F-35 NO PROBLEM


Il combattimento simulato sarebbe avvenuto in gennaio e avrebbe dimostrato che i costosissimi F35 sarebbero completamente inadatti al combattimento ravvicinato. La notizia non è confermata ma comunque non sembra aver modificato la decisione presa dal nostro governo di procedere con l'acquisto di 90 superbombardieri.