RACCOMANDAZIONI D'USO

Creative Commons License

Le vignette di questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons.
L'utilizzo non a scopo di lucro, salvo espressa autorizzazione dell'autore, è consentito citando la fonte o creando un link a questo blog.

mercoledì 1 febbraio 2023

MANGIAFUOCO



L'On.le Donzelli oggi sarà sentito dal Ministro Nordio il quale non sembra molto ben intenzionato a sorvolare sul penoso intervento in aula di ieri. 
Un intervento che, lungi da commentare la vicenda dell'anarchico Cospito, nella sola  foga di denunciare il PD di non si sa quali connivenze con il terrorismo e le mafie, è riuscito a danneggiare solo se stesso, a screditare definitivamente l'idea di riservatezza del 41bis e a compromettere la fonte delle sue informazioni. 
Molti, anche della sua parte politica, ne chiedono le dimissioni da vice presidente del Copasir (carica che effettivamente esigerebbe un po' più di prudenza). 
Riuscirà la fatina a salvarlo? 


martedì 31 gennaio 2023

ESCALATION


 

Tutti concordi nel voler evitare l'escalation. Ma quello a cui stiamo assistendo cos'è?

lunedì 30 gennaio 2023

NO PARTY


 

E' evidente che il mancato invito alla commemorazione del 27 gennaio fa parte del processo di progressivo isolamento della Russia nel tentativo di interrompere l'aggressione in Ucraina tuttavia, come è stato considerato utile fare la bocca buona per le forniture energetiche, io penso che non sia stato una buona mossa. 
Troppo grande è stato il contributo del popolo russo nella sconfitta del nazismo per dimenticarlo. 
Un dispetto che purtroppo non farà che aumentare il sostegno interno a Putin. 

domenica 29 gennaio 2023

IN RISTAMPA


 

Concluso un importante accordo con la Libia per la fornitura futura di gas. Oltre a 8 miliardi di investimenti di ENI nel pacchetto è compreso il dono di 14 motovedette per la Guardia Costiera Libica impegnata a riportare nei campi di contenimento e a riconsegnare nelle mani degli scafisti  gli sventurati migranti.
Un classico del buonismo italiano.

sabato 28 gennaio 2023

OCCHIO PER OCCHIO...

  


E' già iniziata la spirale di violenza. All'attacco israeliano di Jenin è seguito l'attentato alla Sinagoga al quale seguirà sicuramente la reazione israeliana eccetera eccetera.
Potremmo tranquillamente sostituire il classico  "DENTE PER DENTE"  con un più concreto "GENTE PERDENTE"


NAUFRAGI



 
Sta per giungere a La Spezia la nave Geo Barents con più di 200 migranti in parte tratti in salvo  disobbedendo alle nuove norme del Decreto Sicurezza ma obbedendo alle leggi di solidarietà del mare.
La disposizione contenuta nel nuovo Decreto Sicurezza, che obbliga le navi delle ONG (solo quelle), dopo un salvataggio, a dirigersi immediatamente verso un "porto sicuro" indicato dal Ministero dell'Interno, è chiaramente un modo per scoraggiarne l'operato, ma fare in modo che il porto sia il più lontano possibile non è una soluzione degna di uno Stato che si vanta di avere la Costituzione più bella e più ispirata ai valori civili e umani del mondo. 

mercoledì 25 gennaio 2023

A FAR LA GUERRA COMINCIA TU



 In pieno clima sanremesco ricordando la grande Raffaella. 
Biden ha convinto Sholz a fornire subito i famosi Leopard a Zelensky, gli USA forniranno i propri Abrams ma ci vorrà un po' più tempo ufficialmente per problemi di addestramento molto più probabilmente per contenere il pericolo di una "escalation" del conflitto a livello mondiale ché, ormai, a livello europeo, sembra data per inevitabile.

martedì 24 gennaio 2023

LA SUA AFRICA




 Caccia grossa per la Meloni in Africa. Importante accordo con l'Algeria per il Gas riesumando il vecchio pallino di Mattei per una collaborazione paritetica con i paesi produttori di materie prime.

Molto più divertente delle intercettazioni.

lunedì 23 gennaio 2023

CHAT GPT

 


La CHAT GPT  prima dimostrazione pratica di cosa può fare l'Intelligenza Artificiale resa disponibile anche senza conoscenze informatiche particolari, pure ancora con dei limiti (che però promette di superare presto) dopo le prime reazioni di stupore sta facendo  pensare (il che non è male) ad un futuro in cui potremmo essere ormai superati.

domenica 22 gennaio 2023

CARI AMATI

 

 
 "CARI" anche per il costo ma non è per una questione di soldi che la Germania è restia a fornire i propri Leopard a Zelensky. Persino gli USA, insospettabilmente a fianco dell'Ucraina stanno cercando di raffreddare il conflitto. E' una decisione difficile e purtroppo non c'è la sicurezza che nuove armi possano contribuire ad una pace (anzi). 



venerdì 20 gennaio 2023

OCCHIO ALLA GIUSTIZIA

 


L'Alta corte israeliana ha respinto la nomina di Aryeh Deri a ministro dell'Interno e della Sanità. Alleato chiave del premier, condannato per corruzione ed evasione fiscale ma liberato con la promessa (nopn mantenuta) di uscire dalla politica. 
Il caso sta in realtà offrendo lo spunto alla destra estrema e ai partiti ultrareligiosi che appoggiano il Governo, per mandare avanti quella Riforma Giudiziaria fortemente voluta da Netanyahu  con cui il Parlamento potrà annullare con maggioranza semplice qualunque sentenza della Corte Suprema.
Un delicato braccio di ferro tra la Politica e la Giustizia in cui l'unica perdente potrebbe essere l'unica Democrazia mediorientale.

DUBBIO AMLETICO

 

 


 Bene ha fatto la Premier neozelandese a dare le dimissioni ammettendo di "aver finito la benzina"   ma quanti saranno disposti a seguirne l'esempio?
La complessità del Mondo sta raggiungendo un livello talmente alto da non essere più governabile senza il rischio di compiere errori fatali. 
Molte le critiche alla Presidente della BCE per la decisione di continuare ad alzare i tassi ma chi può essere in grado di capire se sia la cosa giusta da fare o meno?
In attesa del Grande Fratello, frutto dell'illusione dell' Intelligenza Artificiale, dobbiamo continuare a sperare che esista ancora qualche scorta di Intelligenza Naturale e di senso di responsabilità.

giovedì 19 gennaio 2023

RIFORMA GIUSTIZIA


 

Un ascoltatore di primapagina  per paradosso diceva "...  se si intercettassero tutti gli italiani chissà quanti reati si scoprirebbero". 
Verissimo, peraltro potremmo anche non intercettare più nessuno e illuderci di aver sconfitto finalmente il malaffare. 
A nessuno piace pensare di vivere in uno Stato di polizia come quello de "Le vite degli altri" ma anche l'idea di non poter contare neanche sull'indipendenza della Magistratura è altrettanto terribile.


mercoledì 18 gennaio 2023

IL VIAGRA



 Una notizia così i giornalisti non se la lasciano scappare certo. Le prove sull'attività sessuale in contumacia di Matteo Messina Denaro si sa che  suscitano molto più interesse di un elenco di affiliati alla cosca  ma, dopo le tante polemiche  sulla pubblicazione delle intercettazioni, mi chiedo se era proprio il caso di  rendere pubblico l'inventario della perquisizione del COVO!

martedì 17 gennaio 2023

UN BEL LAVORO




Dopo trent'anni di latitanza finalmente arrestato il boss mafioso Matteo Messina Denaro. 
Si proprio un bel lavoro, quello dei ROS intendo. Certo che anche  il chirurgo estetico ci ha messo del suo per farlo assomigliare il più possibile all'identikit.

domenica 15 gennaio 2023

FURTO MAL...DESTRO


 

L'appropriazione indebita da parte del Ministro Sangiuliano della figura di Dante  scatena un mare di critiche. 
Particolarmente accesa e immediata quella di Corrado Augias che, come tanti, non accetta
che quel "monumento" storico della cultura italiana, venga collocato forzatamente nelle file della destra contemporanea. 
Ora dice che era solo una provocazione, c'è riuscito in pieno.

L'UNDICESIMA PIAGA

 


La UE ha dato il via libera alla commercializzazione dei grilli per scopi alimentari.

venerdì 13 gennaio 2023

CONVIVENZE



 
Stamane un'ascoltatrice di Primapagina da Mantova ha tenuto a precisare che se è vero che la riscotruzione post terremoto è stata veloce tutti ci sono molti dubbi sulla regolarità dell'assegnazione dei lavori in subappalto a ditte collegate alla 'ndrangheta, con il sospetto che questo ormai sia tacitamente accettato e ricercato anche dalle grosse imprese del "nord".
Sembra che i tempi per quanto affermava l'ex ministro berlusconiano Lunardi siano ormai maturi.

giovedì 12 gennaio 2023

PUTY ALLEN



Una delle battute più famose di Woody Allen. Chissà che non serva a Putin per iniziare a scaricare un po' di colpe su quello che sta apparendo come il più falco del Cremlino Evgenij Prigozin. L'oligarca imprenditore del cattering, definito per questo il cuoco di Putin ma soprattutto il padrone del Gruppo Wagner l'organizzazione paramilitare implicata in tutte le guerre sporche del pianeta.